italiano english deutsch francois espanol

RICHIEDI INFORMAZIONI

Brescia conserva nell'area del centro storico diverse decine di chiese appartenenti ad ogni periodo storico e artistico, dalle testimonianze longobarde alle opere del più estremo Settecento, fino ai prodotti dell'eclettismo ottocentesco. Di massima importanza storica e culturale è il monastero di Santa Giulia con l'annessa chiesa di San Salvatore notevole esempio di architettura longobarda nell'Italia settentrionale, caratterizzato da una complessa stratigrafia e ospitante a sua volta diverse opere d'arte, tra cui le Storie di sant'Obizio dipinte dal Romanino nel 1526-27. Le preziose testimonianze longobarde contenute al suo interno hanno portato il monastero a far parte del patrimonio UNESCO dal giugno 2011, all'interno del sito seriale "Longobardi in Italia: i luoghi del potere". Il Duomo vecchio, la cattedrale invernale della città, è invece uno dei più importanti esempi di rotonda romanica in Italia[15], eretto nell'XI secolo e prezioso contenitore di svariate opere d'arte, come tele del Moretto e del Romanino, un sepolcro di Bonino da Campione, la cripta dell'VIII secolo e la grande arca sepolcrale di Berardo Maggi risalente all'inizio del Trecento.
Fra le opere di architettura civile di Brescia spicca Piazza della Loggia, il complesso architettonico più omogeneo della città e importante esempio di piazza rinascimentale chiusa. L'edificio principale che fa da sfondo monumentale al piazzale è Palazzo della Loggia, noto più semplicemente come "la Loggia", oggi sede della giunta comunale, costruito a partire dal 1492 sotto la direzione di Filippino de' Grassi e infine completato nel Cinquecento sotto la supervisione del Sansovino e di Palladio. Sul fianco sud della piazza sono invece allineati i due Monti di Pietà, il primo quattrocentesco e il secondo costruito alla fine del Cinquecento, mentre al centro del lato est si eleva il grande orologio astronomico. In questa piazza, il 28 maggio 1974 si è consumata la strage di Piazza della Loggia. Centro di potere più antico è invece il Broletto, l'antico palazzo comunale situato in Piazza del Duomo. Il nucleo originario dell'edificio risale al Duecento, in seguito ampliato a più riprese nel Trecento (ala ovest sulla piazza), nel Quattrocento (ali est e nord con rifacimento dell'ala ovest) e nel Seicento (porticato trasversale interno). Completa l'edificio la Torre del popolo o del "Pégol", torre civica del XII secolo.

Last Minute

  • non sono presenti offerte o last minute